.

.

La cucina pugliese è un luogo di grande semplicità e di altrettanta grande qualità delle sue materie prime.

La cucina pugliese si caratterizza per la sua estrema semplicità, nel rilievo dato alla materia prima impiegata, sia che possa essere di terra e sia di mare. Ricette antiche e che si tramandano in rielaborazioni contemporanee, dove ogni ingrediente è parte sapiente del tutto, atto ad esaltare i sapori stesso dei prodotti, senza mai alterarli.

La cucina si presenta variegata, ricca di tutte le verdure di stagione, ai legumi e a tutti i prodotti del mare. Questa ricchezza, pertanto, anche nei tipici piatti comuni, troverà ricette variabili da provincia a provincia, e talvolta, da città a città, come per esempio le ricette tipiche delle province di Bari, Brindisi e Taranto, adagiate sul mare, non sono uguali a quelle praticate nella provincia di Foggia, più collinosa, e di Lecce, più terragna. Tante sono le ricette che presenta questa cucina, che ha poi una particolarità che la distingue dalle altre, di offrire piatti diversi in relazione alle diverse stagioni, così che durante le stagioni più miti, primavera ed estate, venga data preferenza alle verdure e al pesce, mentre nelle altre predominano i legumi, la pasta fatta in casa condita con vari sughi, da sola o combinata alle verdure o al pesce.

.

Solo qualche brevissimo cenno. La pagina è in costruzione e offrirà tanti piccoli e grandi spunti per tutti noi, amanti del buon bere e del buon mangiare.

Tornate a trovarci.

Il piatto più celebre è certamente quello delle Orecchiette, la tipica pasta fatta in casa praticamente declinabile nei modi più diversi. Tra le ricette più conosciute, le ormai immancabili “Orecchiette con le cime di rapa” o le “Orecchiette col sugo di pomodoro fresco”, ma anche “Orecchiette con ragù di carne di cavallo”, ricetta quest’ultima antichissima. Ma tipiche sono anche le ricette che esaltano i sapori del territorio e del mare che circonda l’intera regione: dalle verdure alle più diverse varietà di pesce. Tra tutte: la “Cicoria con la purea di fave”, i “Cavatelli con le cozze” o il “Riso al forno alla barese”, chiamato anche “Riso, patate e cozze”.

Brevissimi cenni, quindi. Per ora chiudiamo qui.

Ma qui manca tutta la tradizione dei formaggi e dei salumi, come non si è fatto cenno alcuno su vino e olio, che sono due punti forza della tradizione enogastronomica pugliese. Arriviamo!!

.

.

.

.